Scuola Comic-Burlesque 2017/18

1Logo ComicBurlesque®_Ok 20151

COMIC-BURLESQUE

LA PRIMA SCUOLA DI BURLESQUE COMICO IN ITALIA

Vuoi entrare nel mondo del Burlesque?

Sviluppare la sua e tua parte più comica?

E’ giunto il momento di non prenderti troppo sul serio e di cominciare un percorso completo per diventare una performer completa con professionisti del settore.

A chi è rivolta la scuola:

La scuola è aperta a chi è già performer di Burlesque e vuole approfondire un altro lato della sua formazione. A chi è attrice e vuole arricchire il suo curriculum di studio. A chi vuole avvicinarsi per la prima volta al mondo Burlesque in un modo più giocoso, autoironico e teatrale.

IL COMIC-BURLESQUE

Come nasce l’idea

Il Comic Burlesque nasce dalla necessità di fondere due realtà ben distinte: la comicità ed il new Burlesque. Nella comicità si trova il gioco, l’atto comico, l’autoironia ed il non prendersi troppo sul serio; dal new Burlesque si considera invece la sensualità non troppo eccessiva, trovare la propria femminilità, la propria autostima, giocare con il proprio corpo e le proprie forme.

Il Comic-Burlesque ha come scopo quello di riprendere la parte burlesca del termine che ha perso potere negli anni.

Quindi, l’autoironia e il ridicolo diventano parte preponderante di tale disciplina.

E’ una nuova tecnica ed espressione fantasiosa e divertente per migliorare la propria consapevolezza corporea tenendo conto anche di movimenti sensuali giocati e voluti per rendere il numero elegante e spiritoso.

La scuola vuole inoltre approfondire la parte teatrale. Ogni performer diventa attore in scena, deve essere credibile.

SCOPO DEL COMIC-BURLESQUE

I tre fondamentali punti che si vanno ad analizzare sono uno la sensualità, l’autoironia e la teatralità.

La sensualità

La sensualità appartiene a tutto il mondo femminile, ritrovare la propria identità sensuale palese o nascosta: come porre lo sguardo, come muoversi senza imbarazzo, movimenti sinuosi disinibiti possono essere ricercati ridiscussi da tutto il mondo femminile che per colpa e non, nella nostra quotidianità sono rimasti sepolti dalle responsabilità di casalinga, di madre, di donna lavoratrice.

Diventa un esercizio per divertirsi, per uscire dagli schemi, per ritrovare la propria femminilità.

Tutti gli esercizi serviranno a migliorare queste capacità. Di conseguenza si lavorerà sull’autostima: sentirsi sicuri nei movimenti e non goffi, sentirsi creativi e desiderabili è un atto divertente ed esilarante giocato a vari livelli.

L’autoironia

L’autoironia è indispensabile per non prendersi troppo sul serio, per mutare i propri difetti in qualcosa di originale e fantasioso.

Questo punto è più difficile da ritrovare nelle corde di ogni individuo perché la società ci ha impedito in alcuni casi di essere come realmente siamo, ci ha ordinato di essere seri e quindi diventa complesso trovare lazzo dove è stato proibito di essere ridicoli e ridicolizzanti. Ritrovare la propria autoironia migliora anche il proprio stato di salute. Si ritorna bambini e si ride delle proprie performance o quelle delle compagne di corso. La terapia del riso, come tutti ben sanno, fa bene al cuore ed alla mente.

Lo scopo del Comic-Burlesque sarà quello di trovare un proprio modo creativo, spassoso, di mettersi in gioco. Il ridicolo quindi non è voluto, ma ricercato. Si dovrà vedere uno spettacolo non provocante od erotico, ma divertente e simpatico. Per questo motivo si chiama Comic-Burlesque.

Teatralità

Ogni volta che c’è un attore c’è un palcoscenico, si potrebbe semplificare dicendo che ogni volta ci sia una performance in qualsiasi luogo, cioè una persona che voglia esibire la propria arte per forza e per necessità ci deve essere un pubblico. Ma il linguaggio di questa performance come deve essere? Ovviamente credibile altrimenti si cade nel ridicolo e nella stridente energia che si crea con il pubblico che si sente a disagio per quello che accade. Come è possibile trovare un mezzo per trovare una comunicazione adatta. Ovviamente non è facile creare questa magia. Innanzitutto ci vuole passione ed ovviamente studio. Per ottenere un’ottimo risultato delle proprie capacità interpretative bisogna prendere consapevolezza che ci vuole un periodo di studio per migliorare, per confrontarsi con varie realtà. Studio del personaggio, delle proprie capacità espressive diventa fondamentale per qualsiasi performer.

Scopo della scuola

Quale è lo scopo di questo percorso formativo, è quello di dare una formazione completa per una performer. Un percorso professionale con professionisti dello spettacolo. Trovare altri linguaggi per essere più professionali, più completi, trovare una consapevolezza profonda del proprio essere artista e non farlo in modo superficiale ma prendersi in questo caso (nello studio) sul serio, per migliorare, per trovare nuove possibilità. Una scuola di Comic-Burlesque si rende necessaria per cominciare a vedere questo mondo in una prospettiva professionale.

CHI SONO I DOCENTI

Jacopo Fo – Scrittore Attore

Stefano Sarcinelli – Autore Attore

Cinzia Ravaglia – Attrice Danzatrice

Francesca Filardo – Costumista

Francesca Giannini – Cantante

Giorgio Bambini – Psichiatra Psicanalista

Maurizio Broccolo – Prestigiatore

Massimiliano Renzi – Art Director

Andrè Casaca  – Clown

Matteo Cionini – Mimo

Apollonia Tolo – Truccatrice

Vesper Julie – Performer Burlesque

Il corso comprende:

  • . Spiegazione della Comicità

  • . introduzione al Comic-Burlesque

  • . il gesto comico

  • . preparazione all’equilibrio

  • . postura

  • . studio delle camminate

  • . camminare con i tacchi

  • . camminate nel burlesque

  • . studio del personaggio

  • . gioco dei ruoli

  • . studio del movimento burlesco

  • . recitazione

  • . movimento coreografico

  • . sequenze di passi nel burlesque

  • . studio e coreografie del burlesque

  • . studio degli oggetti del burlesque

  • – trucco burlesco

  • – come creare un personaggio

  • – canto ed uso della voce

  • – mimo e principali movimenti

  • – burlesque e clown

  • – le magie per una performer

  • – psicologia

  • – come gestire la propria figura artistica sul web

  • – storia del costume burlesque

  • – storia del burlesque

  • – costruzione di un abito

A CHI E’ RIVOLTO QUESTO PERCORSO

ATTORI

DANZATRICI

INSEGNANTI DI DANZA

PERFORMERS

PERFORMERS DI BURELSQUE

DATE E ORARI

La scuola dura due anni al termine del primo la candidata/o dovrà sostenere una prova d’esame

Primo anno 84 ore più esame teorico pratico

Secondo anno 96 ore più esame teorico pratico e consegna del diploma

La scuola sarà effettuata un week end al mese della durata di 6 ore il sabato e 6 ore la domenica con partenza dal mese di ottobre e termina nel mese di aprile.

Nel mese di maggio si sosterrà l’esame per essere ammessi al secondo anno.

Spartizione delle ore dell’anno scolastico 2017/18

14 ore di Comic-Burlesque con Cinzia Ravaglia

 6 ore di canto con Francesca Giannini

 6 ore di teatro con Stefano Sarcinelli

 6 ore di Atelier di costume con Francesca Filardo

 4 ore di Psicologia con il Dott. Giorgio Bambini

12 ore di Clown con Andre’ Casaca

12 ore di Mimo con Matteo Cionini

 6 ore di Burlesque con Vesper Julie

 3 ore di Art Director con Massimiliano Renzi

 6 ore di Trucco con Apollonia TOlo

 6 ore di Teatro con Jacopo Fo

 3 ore di giochi di prestigio con Maurizio Broccolo

(presto le date degli stage e la suddivisione dell’orario dal mese di ottobre)

Rilascio di dispense e materiale video

Il materiale sarà dato dalla scuola, materiale extra sarà indicato nei singoli stage.

Dispense e dvd sono inclusi nel prezzo

Possibilità alla fine della scuola di usare il marchio Comic-Burlesque

LA SCUOLA SI TERRA’ A ROMA PRESSO LO IALS Via Fracassini, 60 zona Flaminio

La scuola comincerà a Novembre

ecco le date

18-19 NOVEMBRE

9-10 DICEMBRE

27-28 GENNAIO

3-4 FEBBRAIO

3-4 MARZO

7-8 APRILE

5-6 MAGGIO

Per informazioni costi 3934113912

PER HOTEL CONVENZIONATI VICINO ALLA STRUTTURA

HOTEL ROMA IALS

https://www.ials.org/Convenzioni.asp?lin=ita#Alberghi